Parrocchia di SanTommaso

 Home / Attività / Parrocchia di SanTommaso

Parrocchia di SanTommaso - Torino

DOCUMENTAZIONE TECNICA DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELL'ORGANO

Descrizione tecnica:

L’organo della Parrocchia di San Tommaso in origine costruito da Giuseppe ed Andrea Serassi nel 1788, come testimoniato dalla data incisa sulla canna maggiore della facciata. Subisce nel corso degli anni alcuni ristrutturazioni e spostamenti contemporaneamente ai lavori di struttura della chiesa, il più importante dei quali è operata da Carlo Vegezzi-Bossi nel 1889 che lo ricostruisce completamente a trasmissione pneumatica tubolare. Nel corso del ‘900 il Serratrice esegue alcune trasformazioni, probabilmente sulla parte dei comandi consolle. Lo strumento, si presenta particolarmente costipato nella sua struttura interna. Infatti le varie cariche ed i collegamenti tubolari occupano in pratica tutto lo spazio interno con minimi accessi per la manutenzione. Un lavoro di natura conservativa con il mantenimento completo della parte tubolare non permetterebbe di garantire il funzionamento generale dello strumento , anche con l’applicazione delle elettrocalamite sulle cariche. Il lavoro è stato quindi impostato sulla linea del recupero e restauro di tutta la parte originale dell'opera di Carlo Vegezzi-Bossi; il materiale fonico nel suo complesso , i somieri a canali con membrane , la manticeria , l’estetica del mobile della consolle e dei relativi comandi (che rimangono del tutto inalterati) con l’applicazione delle elettrocalamite ai somieri di carica e l’eliminazione della parte pneumatica limitatamente al collegamento dalla consolle alle cariche senza nulla alterare sotto il profilo fonico, estetico e strutturale. Dopo un primo progetto di restauro conservativo , a seguito di alcuni sopralluoghi eseguiti con la Commissione di tutela della Soprintendenza, si è convenuto che l'unico intervento valido, poter garantire una buona funzionalità, era quello della trasformazione della trasmissione da pneumatica tubolare pura ad elettro-pneumatica, conservando naturalmente la struttura tecnica sia dei somieri che della fonica. La consolle , che nel 1918 per ovvi motivi di spazi era stata inserita nel corpo del parapetto della cantoria con il taglio della parte centrale , è stata nuovamente inserita nel corpo dell'organo; in tal modo si è reso possibile il ripristino della tribuna della cantoria come all'origine , dato che era stato ritrovata la parte originale.